FTA – Anche gli atenei vogliono respirare pulito

    Se la salubrità dell’ambiente è sempre auspicabile, è sicuramente fondamentale in ambiente accademico, dove giovani menti sono al lavoro. Il Politecnico di Milano, formato da sette campus distribuiti nelle città di Milano (Leonardo e Bovisa), Como, Lecco, Cremona, Mantova e Piacenza, ha chiesto a FTA di occuparsi del benessere dei suoi studenti. Lo ha fatto per il Polo territoriale di Mantova, dove il laboratorio di Ricerca MantovaLAB coordinato dal prof. Luigi Fregonese è presente con la sezione di Modellistica in cui sono in funzione apparecchiature che producono polveri e fumi.

    L’architetto Giulia Flavia Baczynski, responsabile del Laboratorio Modellistica, ha sottolineato: «Lo studente che frequenta i Laboratori di ricerca e, nello specifico il Laboratorio Modelli in cui si svolgono attività pratiche e manuali, è considerato a tutti gli effetti un lavoratore con diritti e doveri. In questo contesto diventa indispensabile garantire la presenza di un luogo di lavoro pulito da polveri e fumi, che possono danneggiare l’apparato respiratorio e visivo. Il benessere fisico di chi lavora nei Laboratori di ricerca del Politecnico di Milano è la prerogativa principale per garantire alti livelli qualitativi al committente e al fruitore finale».

    La collaborazione con FTA è iniziata circa cinque anni fa per l’esigenza di fornire un impianto di aspirazione al taglio laser, presente nel Laboratorio Modelli del Polo di Mantova.

    «Abbiamo scelto di affidare questa componente fondamentale e delicata della macchina a FTA per la grande professionalità che l’azienda ha dimostrato nell’affrontare e risolvere i problemi sottoposti». Nel 2017 il Politecnico di Milano ha deciso di attivare una seconda linea di aspirazione, valida per tutti gli altri macchinari utilizzati per il taglio laser e la lavorazione di legno e materie plastiche e FTA è stata nuovamente scelta come partner.

    La prima linea di aspirazione era stata collegata a un taglio laser chiuso, di classe 4, che prevede un piano di lavoro da 450x600mm. La seconda linea è stata studiata per il collegamento a diverse macchine da banco utilizzate per il taglio di polistirolo/polistirene (styrocut), a trafori da banco, levigatrici, trapani a colonna, troncatrice e una piccola sega circolare.

    FTA è onorata di collaborare con il prestigioso Politecnico di Milano-Polo territoriale di Mantova, tra l’altro sede di un progetto di didattica e ricerca, sviluppato con UNESCO, sul tema della Pianificazione e Tutela Architettonica nelle Città Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

    FTA