Eventi Archivi - Impianti di depurazione dell'aria | F.T.A. SRL

Eventi

aspiratore ristorante

FTA – Dalla padella al microonde

L’accogliente cucina della nonna con il profumo del brodo autunnale, nel quale, il biancostato, il cappello del prete, la lingua e la gallina cuocevano per ore insieme alla carota, alla cipolla e al sedano (con qualche chiodo di garofano e un pomodoro); o con il sentore penetrante del ragù messo a sobbollire alla mattina presto, per poi versarlo all’ora di pranzo sulla pasta con pezzi di ricotta fresca… ricordi dell’infanzia che perdurano nel cuore e nell’olfatto e che plasmano il nostro modo di gustare il cibo.

L’amore per il cibo, assaporato nell’infanzia, influisce sul nostro gusto da adulti, caratterizzando anche la scelta dei ristoranti (stellati oppure no), delle trattorie e osterie di campagna… Profumi buoni…che tuttavia, a volte, ci accompagnano a casa e impregnano armadi, vestiti, capelli, pelle…ritrovandoci ricoperti da un persistente odore di fritto che ci costringe a dover lasciare gli indumenti all’aperto, o consegnarli in tintoria.

Nei ristoranti, dunque, le cappe di aspirazione contro odori e fumi sono essenziali. E quando gli impianti non funzionano bene… sono guai. E’ capitato al proprietario del ristorante “Le Palme” di Olgiate Molgora che dopo aver ristrutturato il locale si era dotato di una cappa nuova enorme. Peccato che la cappa proprio non ne volesse sapere di assolvere il proprio compito! Tanti soldi, tanto lavoro, un paio di consulenti… niente da fare l’odore di fritto continuava a ristagnare nell’aria.

«Poi abbiamo incontrato la professionalità degli esperti FTA. Hanno preparato test e analisi partendo dalla struttura architettonica e dalle dimensioni del locale per calibrare le attrezzature necessarie e finalmente abbiamo ottenuto quanto desideravamo: un locale perfetto per i nostri ospiti»; racconta Marco Meloni, titolare del ristorante “Le Palme” (Ora l’aria è “profumata” e… si mangia anche molto bene, ndr).

FTA Air Technoloy da oltre quindici anni produce impianti di depolverazione e depurazione dell’aria che trovano impiego in moltissimi settori, per rendere gli ambienti lavorativi più sicuri e puliti. Garantisce attrezzature personalizzate sulle esigenze di ciascun cliente offrendo consulenza e progettazione in 3D; in questo caso ha studiato la messa in funzione di un impianto completo con ventilatore e quadro elettrico di controllo. L’assistenza post-vendita è sempre attenta e tempestiva. Tutti i prodotti sono conformi ai requisiti previsti dalla normativa locale e/o nazionale.

Oltre al “food and beverage”, i prodotti FTA, forti del rigore della progettazione interna, trovano applicazione nei settori chimico, farmaceutico, nucleare, minerale, meccanico, taglio termico, verniciatura, legno; evolvendo costantemente attraverso la ricerca di tecnologie innovative e con un occhio sempre più sensibile all’ecosostenibilità.

High precision CNC gas cutting metal sheet working in industry f

Paola Mazzullo

shutterstock_626816117_RID

FTA – Il vestito di Cenerentola

Cosa resta nell’aria milanese dopo la settembrina settimana della moda? Resta il colore di tendenza che nel giro di qualche mese vedremo suggerito nelle vetrine in tutte le sue varianti e sfumature. Resta il fruscio delle sete e dei nuovi tessuti, dal pvc al rame, illuminati di iridescenze e bagliori, impalpabili e futuristici. Resta l’immagine della veste di cui si è ornata la facciata del Teatro alla Scala: quell’arazzo con colibrì e festoni, tessuto con uno speciale filato prodotto dal riciclo di 300 chilogrammi di materiale plastico. Resta il sogno di abiti preziosi ed evanescenti come quelli delle principesse delle fiabe.

E se nelle fiabe, almeno in quella di Cenerentola, toccava alla Fata Smemorina, realizzare abiti d’argento e perle… nel nostro mondo sono gli stilisti, gli artigiani, l’industria dell’alta moda e del pret a porter, a pensarci.

Oltre alle abili mani delle sarte e dei sarti, ci sono anche impianti industriali che lavorano per confezionare abiti per la grande distribuzione e le boutiques.

E dove ci sono impianti industriali ci devono essere anche sistemi di areazione e purificazione dell’aria. In tante industrie della moda FTA – Air filtration technology – è presente con i suoi depuratori. Al settore specifico dell’alta moda FTA fornisce multibox, depolveratori compatti a cartucce della serie DCL (utilizzati per l’aspirazione di polveri da lavorazione di tessuti con lamine d’oro) e depolveratori DP montati su laser per la marchiatura dei pellami.

Le industrie all’avanguardia, come quelle presenti nel settore della moda italiana, muovono un fatturato stimato di 90 miliardi di euro e investono in impianti di depurazione per contribuire alla salvaguardia di uomini e ambiente e rispettare la normativa vigente.

FTA è il partner in grado coadiuvare le aziende garantendo una rigorosa osservanza dei parametri imposti dalla legge italiana.

shutterstock_626816117_RID

 

Paola Mazzullo

 

 

High precision CNC gas cutting metal sheet working in industry f

FTA – La legge è uguale per tutti. Anche per gli inquinanti immessi in atmosfera (e i relativi impianti che devono filtrarli).

Rispettare la legge, sempre. E rispettare anche le normative che riguardano le emissioni in atmosfera di agenti inquinanti. Per tutelare la salute del mondo e non incorrere in sanzioni o rischiare la chiusura degli impianti.
L’immissione in atmosfera di qualsiasi sostanza solida, liquida o gassosa, che possa causare inquinamento, compromettendo la salute umana e la qualità dell’ambiente, è soggetta a parametri regolamentati da normative europee, nazionali, regionali; e ogni azienda, prima di iniziare la propria attività produttiva, ha l’obbligo di richiede una autorizzazione di conformità.
In Lombardia l’autorità competente al rilascio, rinnovo e riesame delle autorizzazioni alle emissioni in atmosfera, di tutte le attività e gli impianti, è la Provincia.
FTA –Air Filtration Technology progetta e produce unità filtranti, componenti e sistemi per impianti di aspirazione industriali e impianti di depurazione dell’aria, garantendo una attenzione indefessa al rispetto delle direttive italiane (tra le più restrittive al mondo) e offrendo anche una assidua consulenza ai propri clienti sugli eventuali aggiornamenti legislativi.
In Lombardia le caratteristiche tecniche degli impianti di abbattimento per la riduzione dell’inquinamento atmosferico sono state modificate, nel maggio 2012, dalla Giunta Regionale.
Chi, tra produttori di unità di filtraggio e industrie che li utilizzano, non avesse ancora provveduto all’adeguamento, è tenuto a verificare i parametri imposti dalla normativa.
«Facciamo un esempio – sottolinea l’ingegner Gaetano Fagone di FTA- recentemente ci è stato chiesto un parere su un filtro, di provenienza estera, utilizzato nel settore del taglio laser metalli; quel filtro non è conforme alla normativa italiana (e tanto meno a quanto prescritto in Lombardia) e non può quindi essere utilizzato ».
FTA certifica di fornire filtri e unità filtranti che consentono di contenere le emissioni entro i livelli richiesti. E addirittura al di sotto di tali livelli.

Riferimenti:
DGR 1 agosto 2003 nr. 7/13946
Deliberazione nr. IX/3552 del 30 maggio 2012 della Giunta Regione Lombardia, su indicazioni della Direzione Generale Ambiente Energie e Reti e con il supporto tecnico di UNIARIA

High precision CNC gas cutting metal sheet working in industry f

Paola Mazzullo

immagine ridimensionata

Innamorarsi a Lampedusa

Lampedusa, magnifico ultimo lembo di territorio italiano in mezzo al Mediterraneo, è plasticfree. In questa terra di confine tra due mondi, dal 1 settembre è scattato il divieto di vendita e utilizzo di stoviglie, bicchieri e posate monouso non biodegradabili, così come degli shopper che dovranno essere sostituiti da sacchetti in carta o tela. Tutti d’accordo, almeno per una volta: cittadini, associazioni, ambientalisti e commercianti, politici e lavoratori, tanto che i principali supermercati dell’isola hanno tolto dagli scaffali e destinato al riciclo tutto il materiale plastico fino ad oggi in vendita.
Un passo importante, ma non basta, se pensiamo agli 8,3 miliardi di tonnellate di plastica che si stima siano stati prodotti negli ultimi 60 anni e dei quali molti sono stati dispersi nell’ambiente naturale: nessun paesaggio si salva, dalla terra al mare. Una ricerca del 2011 di Legambiente segnalava la presenza di 500 tonnellate di rifiuti in plastica galleggianti nel Mediterraneo. Ed è del marzo 2018 il nuovo studio che parla dell’isola di plastica, grande tre volte la Francia, misurata nell’Oceano Pacifico.
In molti si sono mossi e si muovono per promuovere la lotta all’inquinamento, l’educazione ambientale, la conservazione delle biodiversità, lo sviluppo sostenibile; anche nelle industrie si cerca di tutelare sempre di più e sempre meglio la salute del pianeta e dei lavoratori.
FTA -Air Filtration Technology, collabora anche con aziende di primaria importanza nel settore del riciclaggio e smaltimento delle materie plastiche. Ha progettato e fornito impianti per la separazione, in base ai polimeri di composizione e/o a eventuali colorazioni, di PET e PVC; avvalendosi di lettori ottici, tubi di aspirazione selettivi e tappeti di trasporto pneumatico. FTA fa la sua parte per la salvaguardia dell’ambiente.
FTA provvede alla fornitura di singoli componenti, fino a impianti chiavi in mano; con garanzia e assistenza di 12 mesi (ma la possibilità di prolungare entrambe con contratti studiati su misura).
I suoi prodotti, forti del rigore della progettazione interna, trovano applicazione in molti altri settori tra i quali alimentare, chimico, farmaceutico, nucleare, minerale, meccanico, taglio termico, verniciatura, legno.

immagine ridimensionata

Paola Mazzullo

impianti aspirazione fumi

Impianti aspirazione fumi e Banchi aspiranti

IMPIANTI ASPIRAZIONE FUMI
F.T.A. offre alle aziende un servizio impeccabile per ciò che riguarda la sicurezza ambientale. Gli impianti di aspirazione fumi che fornisce si rifanno alle attuali e vigenti normative CE in materia e garantiscono un ambiente lavorativo più salubre e sicuro nel quale lavorare.
Un luogo di lavoro più sano rende di più anche a livello produttivo, oltre a creare le condizioni fondamentali per la salute dei lavoratori. Dopotutto la Commissione Europea su questo punto ha imposto regole ferree, pertanto l’impiego d’impianti che filtrano e depurano l’aria durante tutti i processi produttivi, non è tanto una scelta quanto un passo obbligato e saggio.
F.T.A. è un’azienda leader in questo settore e si rivolge a tutte le attività commerciali ove si attivino potenziali scambi nocivi di aria durante la produzione.
Ci si rivolge quindi a industrie, grandi ristoranti, alberghi, capannoni industriali e tutte le aziende che durante le attività lavorative attivino in qualche modo un tipico processo produttivo in cui s’immettono nell’aria una serie di sostanze alterate.
Per sostanze alterate s’intendono:
• polveri
• gas
• fumi
• vapori.
Questi componenti aerei provocano danni sia per l’ambiente di lavoro, sia per l’ambiente in generale, fuoriuscendo, e sia per coloro che lavorano all’interno. Sono nocivi per la salute stessa.Come interviene F.T.A

F.T.A. si occupa di progettare impianti di aspirazione fumi idonei a ogni tipo di esigenza.
Le necessità cambiano secondo il tipo di attività e luogo di lavoro nel quale dovrà essere installato.
Ad esempio si possono utilizzare diversi tipi di filtrazioni per aspirare le polveri, quella più efficiente, poiché versatile e facilmente applicabile é il filtro a maniche con scuotimento meccanico.
Possono essere progettate soluzioni di aspirazione di tipo centralizzato con pensili fissi oppure, all’occorrenza, portatili. I fumi di saldatura richiedono un tipo di filtraggio, quelli di un’attività più statica ne richiedono un altro. Per questo motivo, F.T.A. offre ai propri clienti la possibilità di progettare su misura impianti di aspirazioni fumi pensati esclusivamente per essere adattati alle esigenze specifiche.
Naturalmente a tutta la fase di progettazione e montaggio, segue poi la fase di manutenzione negli anni a seguire.

Tipologie impianti di aspirazione fumi

Esistono diverse soluzioni che soddisfano e rendono più sicuro l’ambiente lavorativo. Vediamone alcune.

Bracci aspiranti. Questi, detti anche autoportanti sono un’ottima soluzione poiché tendono ad aspirare i fumi di saldatura, aspirano i fumi d’olio, le polveri e i vapori, pertanto si prestano a molte attività industriali. Installati nel rispetto delle normative CE, si occupano di evacuare alla perfezione tutte le sostanze nocive e inquinanti dal luogo di lavoro rendendo sicurezza e salubrità all’ambiente.

Ventilatori Industriali. Si tratta di una macchina fondamentale in fatto di impianti di aspirazione fumi. Una volta installato un ventilatore industriale si avrà il dovuto filtraggio dell’aria che ne uscirà del tutto depurata. Secondo esigenze del cliente si possono prevedere ventilatori centrifughi a trasmissione, oppure quelli diretti, o ancora, ventilatori assiali, elicoidali e anche una torrina di estrazione. Tutto da installare in diverse versioni, poiché vi sono ambienti di lavoro potenzialmente più a rischio e altri meno.

Banchi Aspiranti. Sempre nel campo della saldatura, levigatura, fonderie, metalmeccanica, lavorazione del marmo o simili e quindi laddove è richiesta una buona aspirazione anche di vapori e solventi, i banchi aspiranti trovano largo impiego. Si tratta semplicemente di progettare particolari banchi che comportano delle vere e proprie feritoie aspiranti che si occupano di filtrare i fumi dannosi prima ancora che siano messi in circolo. Non arrivano neppure ad intaccare le vie respiratorie di chi ci sta lavorando.

Queste sono solo alcune delle possibilità a disposizione.

La filtrazione d’aria è indispensabile

F.T.A. garantisce, a tutti i luoghi di lavoro e a tutti gli imprenditori metalmeccanici e costruttori edili, un servizio davvero efficiente per mantenere i propri ambienti lavorativi sani. Soprattutto per garantire la sicurezza ambientale e proteggere i propri operai. Non mancano depuratori meccanici sia pensili sia carrellati e persino a cartuccia autopulenti automatici.

mecspe-home

Mecspe 2016

F.T.A. srl parteciperà, con i propri prodotti, alla fiera per l’industria manifatturiera Mecspe 2016 presso Fiere di Parma dal 17 al 19 marzo 2016.

Mecspe 2016 rappresenta il punto d’incontro fra tecnologie per produrre e filiere industriali, con nove saloni che si svolgono contemporaneamente e innovative formule espositive.

Le tematiche dei nove saloni comprendono: Macchine e utensili, Fabbrica digitale, Motek Italy, Power Drive, Logistica, Control Italy, Subfornitura, Eurostampi e plastica e Additive manufacturing.

Venite a trovarci presso il nostro stand all’interno del salone Power Drive, vi aspettiamo!

Fiere di Parma
Viale delle Esposizioni, 393A
43126 – Parma

Orari: 08.00 – 18.00

logo-mecspe